La mia esperienza con la legge “Biagi”

21 February 2006 at 6:48 pm 2 comments

Si parla di questo argomento sul blog di Beppe Grillo.

Devo ammettere di essere completamente d’accordo con lui quando afferma che la legge Biagi favorisce una nuova e più crudele forma di schiavitù. Per mia esperienza personale, si tratta di un regalo fatto agli imprenditori imprenditori per consentire loro di avere manovalanza quasi gratis.

Al temine del mio percorso formativo sono stato chiamato per uno stage presso un’azienda di software della mia zona. Finiti i 3 mesi di stage sono rimasto a lavorare per loro senza nemmeno avere un contratto (per 800€ mese, tuttemielespese) nella speranza di averne uno a partire da settembre. Quando è sto il momento il padrone della baracca ha temporeggiato per un altro mesetto, restando nell’illegalità, finchè non mi ha proposto un contratto capestro: 1000€ mese, contributi a mio carico, nienete ferie, niente buoni pasto, niente rimborsi benzina per le trasferte, niente di niente.
Gli ho detto di NO, ho aperto la mia partita iva, ed ora sono anch’io imprenditore. Almeno ora pago i miei contributi senza essere schiavo di nessuno e se mi schianto conto un palo in macchina almeno c’è l’assicurazione che mi copre.

La situazione di precarietà che si è venuta a creare in Italia è vergognosa per un paese civile. Soprattutto se si considera che in Italia, a chi viene data una mano, di solito si dona involontariamente tutto il braccio. Invece di favorire la meritocrazia e la flessibilità (flessibilità = “perdo un lavoro, ne trovo un altro” e non “perdo un lavoro chissà quando ne trovo un altro, forse è meglio andare a rubare”), in Italia si favoriscono solo i furbi che trovano in questo modo una maniera di risparmiare sui dipendenti.

Advertisements

Entry filed under: Politica.

Candidature “indigeste”

2 Comments Add your own

  • 1. Le Diable Saint  |  22 February 2006 at 9:32 am

    Guarda, la legge Biagi è soltanto lo specchio dei nostri giorni. Anzi, uno degli specchi. Eppure c’è Qualcuno che si comporta come il tizio che si butta giù dal trentesimo piano: man mano che scende grida “fin qui tutto bene… fin qui tutto bene… fin qui tutto bene”.

    Reply
  • 2. barkerprince34862  |  8 April 2016 at 11:49 am

    UPDATE: I upgraded, and now I get nothing… lots of connected people but ‘0 B in 0 files’. Come on http://tropaadet.dk/barkerprince34862081845

    Reply

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Trackback this post  |  Subscribe to the comments via RSS Feed


Calendar

February 2006
M T W T F S S
     
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728  

Most Recent Posts


%d bloggers like this: